• Area Covid-19
    .
  • deplazio
    The Department of Epidemiology of the Lazio Regional Health Service (DEP)
    is based in Rome and has over 30 years of experience
  • ambientale-valutativo

    The staff of the DEP has specific expertise in epidemiological methods
  • rischi ambientali
    Provide decision makers with the best epidemiological evidence
    to plan interventions to reduce health risks
  • esiti
    Outcome evaluation of health care
  • cure sanitarie
    Provide evidence to improve the quality
    and effectiveness of health care
  • inquinamento
    Assess the risks associated with
    short and long term exposure to air pollutants
  • cambiamenti climatici
    Assessing the health impact of climate change and extreme events

Registro Regionale Dialisi e Trapianti Lazio (RRDTL)

Covid-19: come informarsi al meglio sul coronavirus PDF Print E-mail

coronavirus-covid19-CopiaIl DEP ha preparato un elenco di siti e documentazioni a cui far riferimento per informarsi sul coronavirus Covid-19.

NAZIONALI:

Ministero della Salute (Italian Ministry of Health (MOH) - Aggiornamenti

Dipartimento Protezione Civile (Civil Protection Department) - Aggiornamento sulla situazione in Italia. (Update on the situation in Italy).

ISS (Istituto Superiore di Sanità) - Informazioni

Associazione Italiana Epidemiologia (Italian Epidemiology Association) - Punto informativo COVID-19 (COVID-19 information point).

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 2020: (3 novembre 2020) ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 maggio 2020, n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19», e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19»

AIFA (Agenzia Italia del Farmaco), emergenza coronavirus

 Forward. Speciale COVID-19. (video con testimonianze e riflessioni di esperti sul coronavirus)

Epidemiologia & Prevenzione - Area Repository

BAL (Biblioteca mediatica online Alessandro Liberati) - articoli, documenti, FAQ e informazioni

 

INTERNAZIONALI:

WHO (World Health organization), sezione dedicata al Coronavirus

 ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control).

Imperial College (Abdul Latif Jameel Institute for Disease and Emergency Analytics )

Commissione Europea (La Commissione europea sta coordinando una risposta comune europea all'epidemia di COVID-19 ).

EPPI Centre (la mappa costantemente aggiornata sulle evidenze scientifiche relative al Covid-19).

PRO.M.I.S. (area dedicata al Covid-19 )

 

IN EVIDENZA:

-L’Associazione Italiana di Epidemiologia ha analizzato i dati sui casi di COVID-19 di undici Regioni italiane da fine settembre fino al 15 novembre, disaggregati per fascia d’età. A partire da ottobre si osservano tassi di incidenza più elevati nelle classi di età tra i 14 e i 24 anni, a differenza dei bambini fino ai 10 anni che mostrano tassi di incidenza più bassi. Ancora in crescita i valori di incidenza degli adulti tra i 45 e i 64 anni e tra persone con età oltre gli 84 anni. Per leggere il lavoro pubblicato su Scienzainrete leggi qui.

-The Lancet Oncology (Clark et al.) ha pubblicato i risultati di un’analisi delle variazioni temporali del ricorso alle terapie antitumorali in Inghilterra durante la pandemia COVID-19 tra marzo e giugno 2020. Mentre nei primi mesi si osserva una forte riduzione, rispetto al periodo di riferimento, a giugno riscontriamo invece un aumento del ricorso alle terapie, anche grazie alla disponibilità di linee guida cliniche che propongono più opzioni terapeutiche per ridurre il rischio di infezione nei pazienti con tumore. Leggi qui.

-Una revisione sistematica della letteratura (Cevik et al., su Lancet Microbe) evidenzia che l’RNA virale persiste nei soggetti infetti (il cosiddetto RNA shedding) tra 15 e 17 giorni in media e la persistenza aumenta con l’età, ma questo non implica che il virus sia vitale. Infatti, in tutti gli studi considerati, oltre il nono giorno di infezione non si rilevava più la presenza del virus in forma vitale/infettiva. Leggi qui.

 

Clicca qui per andare all'archivio degli articoli, peer review, revisioni, documenti e pubblicazioni sul COVID-19.